Silenzi

 

IMG_1791

La Parola è uno dei sintomi dell’affetto
e il Silenzio l’altro.
La comunicazione perfetta
nessuno può udirla.

(Emily Dickinson)

Forse davvero la perfezione è questo. Sapere questo, vedere questo, e poterlo vivere.
Una lunga conversazione aperta, e un lungo silenzio dopo, osservando l’orizzonte. Un lungo scambio di gesti carnali, e un pacificante silenzio sazio dopo. Un pomeriggio di musica che ti fa tacere mentre leggi, uno accanto all’altro, un lembo di gamba accostata, uno sfiorarsi di dita o di sguardo muti. Partecipare ad una festa concitata e scambiarsi un’occhiata in cui ci si dice tutto. Una cena senza il silenzio patetico di chi non ha nulla da dirsi, ma quello attento del gustare insieme i sapori e il vino dentro una conversazione di occhi, di piedi sotto il tavolo, di sorrisi. Non un pensiero maligno che si scosti dalla vicinanza semplice, di cui godere senza curarsi di ciò che sta intorno.

Annunci

12 thoughts on “Silenzi

    1. Grazie a te.
      Non ti preoccupare per la tua risposta “tardiva”.
      Leggerti è stato un piacere.
      Buone vacanze per te, mia cara.
      🙂
      gb
      Le mie non sono ora…

      Mi piace

  1. Non c’è parola più certa di un’altra.
    S’impara a tacere con gli anni,
    anche se sembra che parliamo.

    Si nasce senza parole
    e con tutte le parole distrutte ce ne andiamo.

    E tuttavia,
    nonostante vivere significhi ammutolire,
    esiste un piacere primordiale nel silenzio,
    che giustifica tutti i silenzi.

    Javier Vicedo Alós

    Liked by 1 persona

    1. “esiste un piacere primordiale nel silenzio,
      che giustifica tutti i silenzi.”
      Grazie, Moralia In Lob, per aver voluto condividere questi versi splendidi.
      🙂
      gb

      Mi sono permessa interagire direttamente con un tuo ospite.
      Perdonami.
      Grazie, Luci
      gb

      Liked by 1 persona

      1. S’impara a tacere con gli anni… sì. (Ciao Moralia, che bello il tuo silenzio). Nota a margine: c’è un silenzio ingiustificato, per me, quello dell’indifferenza ‘studiata’, e quello ostile che si genera fra persone che non si vogliono bene e non si stimano. Tutti gli altri silenzi, specie quelli colmi di senso, non sono che doni (come racconta in alto Tullio). Buonanotte mio caro silenzioso amico.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...